LuBeC 2014

Edizione 2014

BENI CULTURALI - TECNOLOGIA - TURISMO
Europa, giovani, lavoro e terzo settore 

 
La decima edizione di LuBeC si è svolta il 9 e 10 ottobre 2014. LuBeC 2014 è stato Beni Culturali – Tecnologia – Turismo: pubblico e privato per lo sviluppo e l’occupazione. Europa, giovani, impresa e terzo settore.
 
Così come gli anni scorsi, la manifestazione ha trattato il tema della valorizzazione dei beni culturali, collegata all’ICT e allo sviluppo economico e sociale e ha costituito, attraverso le sessioni plenarie e gli incontri seminariali, un’occasione di riflessione e di confronto sulle soluzioni innovative nel settore.
 
Temi portanti di questa edizione sono stati il rapporto pubblico-privato e le ricadute occupazionali, declinati intorno alla filiera dei beni culturali nel quadro della nuova programmazione europea e con approfondimenti rispetto alla normativa nazionale che stava affrontando un profondo cambiamento – legge n. 106 del 2014 e riforma del Terzo Settore –, secondo logiche di collaborazione con gli strumenti e le buone pratiche realizzati dalla PA, dal non profit e dall’impresa. 
 
Quest’anno – nel semestre di presidenza italiana e nell’anno di partenza della nuova programmazione 2014-2020 – LuBeC ha avuto come “paese ospite” l’Europa, protagonista con seminari formativi e incontri dedicati alle modalità di accesso ai fondi e un B2B incentrato sul tema della co-progettazione, che hanno avuto l’obiettivo di far incontrare PA e imprese e non profit per costituire progetti vincenti in un’ottica di sviluppo occupazionale.
In occasione della chiusura del 500° anniversario delle Mura di Lucca, LuBeC 2014 è stata la sede di un forum internazionale che ha messo in luce buone pratiche e nuova progettualità intorno al tema delle città cintate come smart cities, applicabili allo sviluppo della vivibilità della maggior parte dei centri storici europei. L’incontro è stato l’occasione per evidenziare soluzioni di governance che – grazie alla crescente infrastrutturazione tecnologica – sono volte a migliorare la vivibilità e stimolare la residenzialità e la crescita occupazionale.
 
CREATHON… per i 40 anni del MiBACT

Grande novità dell’edizione 2014 di LuBeC è stato CREATHON, la Maratona per l’innovazione e la creatività pensata in occasione del 40° compleanno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, organizzata da Promo PA Fondazione in collaborazione con LuBeC e il MiBACT. Creathon è un concorso di idee che ha chiamato a raccolta squadre di creativi, sviluppatori e “fabbricatori digitali” under 40 per una 24 ore no stop.

 
Il brief di questa prima edizione era dar vita a:
 
- prodotti/servizi inerenti al merchandising dei musei, basandosi sul rapporto tra visitatore e museo e sulla relazione che lega il museo al “ricordo” che si desidera che il fruitore porti con sé;
 
- prodotti/servizi inerenti a percorsi turistico-culturali, reali o virtuali, anche sviluppando legami tra museo e territorio, inteso quest'ultimo altresì come sede di produzioni di alta qualità enogastronomiche e artigianali puntando su innovazione, creatività e sostenibilità.
 
 
La decima edizione di LuBeC si conferma come una manifestazione che riscuote  apprezzamento trasversale nel pubblico e nel privato, come si rileva dalle schede di valutazione che non manifestano un plauso generico, ma si soffermano su commenti e suggerimenti, indicativi di un vero interesse e  della necessità di un percorso comune che conduca a una progettualità sempre più condivisa.
Una delle novità di quest’anno è stato il riconoscimento di crediti formativi ad architetti e geometri per la partecipazione al seminario “Bello e Sostenibile: l’edilizia storica tra rinnovamento funzionale e green economy”  e al convegno “Le Città Cintate al tempo delle Smart City: modelli, strumenti e proposte per lo sviluppo sostenibile”.
 
LuBeC Digital Technology
Alla nostra reassegna espositiva - LuBeC Digital Tecnology - hanno partecipato 28 espositori tra aziende, enti pubblici e terzo settore appartenenti alla filiera beni culturali – tecnologia – turismo, dando vita ad una rassegna di case history basati su tecnologie multimediali, digitali e mobile legate a progetti di marketing turistico e territoriale.
 
Infatti, le aziende espositrici hanno presentato i loro progetti ad una numerosa platea creando momenti di incontro e confronto tra partecipanti al convegno, relatori ed espositori. Lo staff di LuBeC ha supportato gli espositori cercando di garantire il massimo livello di visibilità, organizzando anche incontri b2b con un’agenda personalizzata di appuntamenti volti ad instaurare nuove opportunità di business e possibili nuove collaborazioni.
Questa edizione 2014 è stata caratterizzata inoltre dalla presenza di Promo PA Fondazione - Europe Corner, una postazione fissa dedicata alla progettazione europea con due esperti della consulenza a cui poter rivolgersi sui nuovi indirizzi di programmazione europea. Queste novità sono stata percepite dagli espositori con degli ottimi risultati, come testimoniano i risultati emersi dall’analisi delle schede di valutazione.
 

LuBeC 2014 è stato organizzato da Promo PA Fondazione sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, con il Patrocinio e la partecipazione del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Ministero dello Sviluppo Economico, Ministero degli Affari Esteri, Ministero per la Semplificazione e la Pubblica Amministrazione, Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, dell’ANCI – Associazione Nazionale Comuni Italiani, dell’UPI – Unione Province d’Italia, dell’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Lucca e del Collegio dei Geometri e Geometri laureati della Provincia Di Lucca. L’incontro è sostenuto da Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Comune di Lucca, Provincia di Lucca, Camera di Commercio di Lucca, Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Fondazione Banca del Monte di Lucca e Regione Toscana.

Scarica tutti gli interventi dei relatori di LuBeC 2014

 

Mappa del sito

Cerca nel sito

LUBEC è un evento di